PIANTA MACA, L’ANTISTRESS DELLE ANDE

Pianta Maca.
Quanti di noi ne hanno mai sentito parlare?
Forse tra i più esperti di erbe si annovera chi conosce questo tipo di pianta e magari la utilizza per diversi scopi. Ma cerchiamo di conoscere questa particolare specie vegetale.
Quali proprietà ha? Ha degli effetti benefici sul nostro organismo?
Il suo utilizzo ha delle controindicazioni?


La pianta maca è una specie vegetale che si trova principalmente nella zona delle Ande, ed è conosciuta in tutto il sud America per le sue diverse proprietà. Il suo nome scientifico è Lepidum meyenii, ed è una pianta appartenente alla famiglia delle Cruciferae.

Essa suscita particolare attenzione, ed infatti tra le popolazioni di queste zone viene molto utilizzata, proprio per i suoi elementi costituenti. È ricca di amminoacidi essenziali (che sono amminoacidi che il nostro organismo non riesce a produrre da sé, ma devono essere assunti attraverso gli alimenti). È ricca di minerali come potassio, sodio, magnesio, manganese, calcio ed altri, che sono importanti per un corretto funzionamento del nostro organismo. Inoltre presenta anche delle discrete quantità di proteine, ed alcuni alcaloidi. Dunque questa pianta è ricca di sostanze nutrienti, ed infatti essa è anche nota per il suo elevato potere energizzante, una sorta di integratore naturale.

maca2-by-xondaderm

Una delle interessanti particolarità è che la pianta maca, dalle popolazioni sudamericane, viene spesso utilizzata come rimedio naturale contro problematiche legate alla sfera sessuale. Questa pianta non solo ha un potere afrodisiaco, dato da alcuni specifici acidi grassi polinsaturi in essa presenti, ma anche effetti benefici per quanto riguarda eventuali squilibri ormonali. Alcuni studi effettuati su uomini che hanno assunto in modo regolare estratti di pianta maca, per un periodo di tempo definito e nella dose consigliata, hanno rilevato dei cambiamenti circa la quantità di spermatozoi presenti nel liquido seminale, e miglioramenti nella mobilità di questi ultimi. In seguito all’assunzione della dose consigliata non ci sono state conseguenze negative sui valori ematici. In caso di ipersensibilità accertata, o in caso di altri gravi disturbi, sarebbe opportuno evitarene l’assunzione.

Sicuramente la pianta maca da un punto di vista nutrizionale è caratterizzata dal fatto di avere molti elementi, anche benefici. Ma in ogni caso un utilizzo non appropriato potrebbe arrecare danni all’organismo. Inoltre nonostante le sue proprietà benefiche, non ci sono ancora prove scientifiche a sostegno del fatto che essa possa essere utilizzata da un punto di vista terapeutico. Dunque si alla pianta maca come antistress naturale, ma bisogna sempre fare molta attenzione per quanto riguarda un suo utilizzo, e lo scopo per cui essa viene utilizzata.

7516total visits,2visits today

  • 19
    Shares