Intolleranza al lattosio: sintomi e cause scatenanti

L’intolleranza al lattosio ad oggi forse è uno dei più comuni disturbi che colpisce persone di ogni età, giovani, adulti, bambini, e meno di frequente anziani. Sempre crescente è la ricerca e la richiesta di prodotti lattiero-caseari senza lattosio, in modo da permettere a chiunque di poterli consumare senza problemi. Ma vediamo da cosa è caratterizzato questo disturbo, quali sono le cause scatenanti e quali sono i sintomi ad esso associati.

Il lattosio è uno dei principali carboidrati presenti nel latte e nei suoi derivati. Quando assumiamo latte o qualsiasi altro prodotto contenente lattosio, il nostro organismo riesce a metabolizzarlo grazie alla presenza di un enzima, la β-galattosidasi, che “rompe” la molecola del lattosio, formando glucosio e galattosio, ovvero due zuccheri semplici che in ultima analisi saranno utilizzati dalle cellule del nostro organismo come fonte di energia.

A cosa è dovuta dunque l’intolleranza al lattosio?

Alla mancanza di tale enzima fondamentale. Quello che succederà all’interno del nostro organismo è che il lattosio arriverà tal quale a livello intestinale ed in particolare nel colon, dove ci sono batteri che fermenteranno il lattosio con produzione di anidride carbonica, e da qui derivano tutti i sintomi associati a tale problematica, ovvero gonfiore, dolore addominale, crampi addominali.

A tutto ciò bisogna aggiungere che recenti ricerche hanno dimostrato delle modificazioni genetiche alla base del fenomeno dell’intolleranza al lattosio.

intolleranza-lattosio-xondaderm

Sicuramente in questo caso i cosiddetti batteri probiotici vengono in nostro soccorso nell’alleviare i sintomi dell’intolleranza al lattosio. I batteri probiotici sono dei batteri che se ingeriti vivi, in opportune quantità e in maniera continuata nel tempo apportano benefici al nostro organismo. In questo caso specifico possiamo dire che i batteri probiotici sono dei veri e propri serbatoi di β-galattosidasi, dunque possono essere davvero utili.

In definitiva possiamo dire che l’intolleranza al lattosio è un disturbo piuttosto fastidioso che però con i giusti accorgimenti ed eventualmente qualche cura somministrata da uno specialista può essere tenuto sotto controllo senza che esso influenzi in maniera negativa lo stile di vita della persona affetta.

 

8057total visits,1visits today

  • 16
    Shares