Carciofi, proprietà benefiche per la salute

Siamo ormai nella stagione tipica di coltivazione di diverse tipologie di frutta e verdura, ognuna delle quali caratterizzata dal fatto di avere differenti e specifiche proprietà benefiche per la salute.
Tra queste spiccano i carciofi, piante appartenenti alla famiglia delle Asteracee, e utilizzate fin dai tempi più antichi sia come piante ad uno alimentare che medicinale.

La pianta del carciofo, (Cynaria Scolymus) necessita di un clima mite ed umido per potersi sviluppare al meglio, anche se si tratta di specie che sono in grado di resistere a delle basse temperature.
L’Italia è uno dei principali paesi produttori di carciofi, seguono poi Francia e Spagna.

Ma quali sono le proprietà benefiche dei carciofi?

In primis essi presentano una elevata quantità di fibre, e anche una buona quantità di diversi tipi di minerali utili per l’uomo, tra questi i più abbondanti sono ferro e rame. Il ferro svolge un importante ruolo protettivo per vari organi tra cui milza, fegato e intestino.


Ma esso si trova in una forma non facilmente assimilabile dall’organismo umano.
Ecco perché risulta essenziale la presenza di rame che ha la funzione di convertire il ferro presente nei carciofi in una forma assorbibile ed assimilabile. Inoltre il rame è fondamentale per il sistema immunitario.

Una sostanza caratteristica presente nei carciofi è la cinarina responsabile per altro del sapore amarognolo tipico di queste specie vegetali. Inoltre la cinarina è utile nel ridurre i livelli di colesterolo cattivo, favorire la diuresi e la secrezione biliare. Si tratta però di una sostanza termolabile, ovvero le elevate temperature tendono a distruggerla.

cinarina

Tutti questi elementi appena visti, ed altri ancora presenti nei carciofi gli attribuiscono una serie di benefici.
Abbassano i livelli di colesterolo nel sangue contribuendo così alla prevenzione di malattie cardiovascolari.

I carciofi sono inoltre in grado di ridurre il livello di trigliceridi.

Sono ricchi di sostanze antiossidanti, utili nel contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi. Inoltre l’acido clorogenico, un potente antiossidante, è utile nella prevenzione di malattie cardiovascolari e arteriosclerotiche.
Altri antiossidanti presenti nei carciofi sono la rutina e la quercetina. I carciofi aiutano e favoriscono la digestione grazie alla presenza di cinarina.
Regolano il transito intestinale essendo ricchi di fibre, e dunque sono in grado di lenire fenomeni di stipsi e di conseguenza aiutano a ripulire il colon da scorie e tossine.

I carciofi sono adatti anche per coloro che soffrono di iperglicemia o addirittura diabete aiutando la riduzione dei livelli di glicemia, in quanto sono ricchi di inulina, un polisaccaride che non viene utilizzato dall’organismo per produrre energia ed è utile appunto nel controllo della glicemia.
In ultimo, ma non per importanza, i carciofi sono benefici per il fegato, aiutano la diuresi e favoriscono la secrezione biliare, utile per alleviare patologie come la cirrosi e l’epatite.

Consumare frutta e verdura di stagione e seguire uno stile di vita ed alimentare sano ed equilibrato è fondamentale per aiutare il nostro organismo ed anche il nostro sistema immunitario a lavorare bene.

Tutto questo ci aiuterà a restare in salute e soprattutto a combattere malattie, tra cui anche il covid-19 che ad oggi è una delle principali preoccupazioni a livello mondiale.